Impresa Portuale dal 1994, la NEPTUNIA vanta una esperienza trentennale nel campo della movimentazione intermodale delle merci in ambito portuale. L'alta professionalità del personale, unitamente al potenziale tecnologico di cui dispone, ne fanno la prima Azienda del Porto di Taranto

L'Impresa Neptunia dotata di un cospicuo parco mezzi sia di sollevamento che di trasporto rappresenta un punto certo di riferimento all'interno del Porto di Taranto.

Con organico fisso di 120 unità lavorative suddivise per categorie professionali e specializzazioni di vario genere, è oggi una delle più accreditate realtà operative in campo portuale del Sud.

Le attrezzature di cui dispone, le conferiscono grande flessibilità operativa su ogni tipo di merce sia essa unitizzata che rinfusa.

L' Impresa Neptunia opera all'interno del porto di Taranto collocato al centro dell'omonimo golfo, esso rappresenta una delle più importanti realtà produttive del Mezzogiorno, sia per la disponibilità di accosti che per qualità dei servizi portuali offerti.

La sua posizione equidistante dalle dorsali Adriatica e Tirrenica ne valorizza le potenzialità rendendola punto di riferimento Comunitario per i traffici mediterranei e per l'Estremo Oriente.

La sua posizione equidistante dalle dorsali Adriatica e Tirrenica ne valorizza le potenzialità rendendola punto di riferimento Comunitario per i traffici mediterranei e per l'Estremo Oriente.

La sua collocazione all'interno di un'area produttiva tipicamente industriale le ha consentito di acquisire specifiche capacità professionali nell'ambito siderurgico, in particolare, per quanto attiene alla movimentazione di tubi, lamiere, coils e containers di qualsiasi dimensione e peso.

Grande importanza per l'economia locale, rivestono le attività commerciali connesse al porto. Di rilievo la distribuzione su scala nazionale del tonno congelato e dei legnami, oltre che rinfuse di ogni genere.

L'area operativa già in grado di ricevere navi nella parte antica sino a 10-15 mila tonnellate, ha ulteriormente incrementato le sue capacità produttive con l'attivazione del Molo Polisettoriale

Struttura fra poche in Europa a poter vantare 2200 metri di banchine in linea e un'area di stoccaggio, movimentazione, assemblaggio delle merci, di circa 80 ettari.

Particolare vocazione del molo è relativa alla movimentazione, riempimento, riparazione dei containers in quanto progettata con criteri di massima flessibilità.

Già Punto di Ispezione Frontaliero (P.I.F) riconosciuto a livello Comunitario per i traffici riguardanti i prodotti alimentari di origine animale, il Porto di Taranto è candidato ad avere una propria area libera da vincoli doganali (punto franco) che faciliteranno la crescita complessiva delle attività di import ed export verso i Paesi Extracomunitari delle regioni Nord Africane, dei Balcani, dell'Est Europeo, nonchè del Medio ed Estremo Oriente.

Chi siamo Parco mezzi Area attrezzata Richiesta informazioni Home page © Copyright Impresa Neptunia